Casa24
Stampa l'articolo Chiudi


Alessandro Proto ha una società che come core business ha il private equity ed è costantemente in cerca di finanziamenti per rilanciare aziende in difficoltà. Due anni fa una società americana lo ha cercato per chiedergli di seguire un facoltoso cliente e da allora l'immobiliare è diventano importante tanto da contare ora una ventina di persone coinvolte nel suo team, collaboratori compresi. Tanto per capire il livello Proto ha fatto visionare ville e castelli a Madonna, Bran Pitt con Angiolina Jolie, Leonardo Di Caprio, Matt Demon e Tom Cruise.

Cosa cercano i vip?

Per loro è fondamentale essere in Italia; ai loro occhi è ancora un paese molto ambito e che esercita un fascino irresistibile.

Una regione vale l'altra?

La zona più ambita resta quella del lago di Como.

Perché?

Perché esercita un fascino particolare, oltre a essere un posto bellissimo.

In quali regioni ha venduto dimore a vip?

Lombardia, Veneto e Lazio.

Sono loro che cercano voi o il contrario?

Sono loro che cercano noi.

In Svizzera o in Italia?

In Italia, a Lugano abbiamo solo la sede legale. Abbiamo avuto solo un cliente che cercava una villa sul lago Maggiore nella parte svizzera.

Dove sta cercando casa Matt Demon?

Sul lago di Como.

Madonna la sta cercando solo a Stresa?

Ha visto proprietà anche nei dintorni.

Tra di loro questi vip si conoscono? Sono amici?

Sì, molto.

I vip italiani li snobbate?

Non ce ne occupiamo, non ci interessano.

Lavorate solo con vip?

No anche con clienti molto più facoltosi. I vip sono solo una parte molto ristretta della nostra attività.

Addirittura più ricchi degli attori? Quindi anche facoltosi arabi?

Sì, anche russi e americani.

Come avete iniziato con l'immobiliare?

Come detto il core business del nostro network è la finanza. Gli investimenti immobiliari sono iniziati per caso perché una società americana (di cui non fa il nome, ndr) ci ha contattati per seguire un loro cliente in Italia.

Quando?

Due anni fa.

Il vip come valuta il bene che potrebbe acquistare?

Molto velocemente ma a differenza di quello che si potrebbe pensare non è capriccioso.

A volte alla prima stanza che non gli piace conclude la visita?

In alcuni casi non sono neanche voluti entrare in casa perché non gli piaceva da fuori. La procedura prevede che noi gli prepariamo un servizio fotografico con gli immobili che pensiamo gli possano piacere e glielo spediamo.

Video ne fate?

No. I clienti fanno una pre-selezione in base alle foto e poi gli organizziamo le visite.

Quante dimore riescono a vedere in un giorno?

Anche 6-7. Non decidono mai subito se comprarle. Di solito non dicono niente.

La presenza di vigneti influisce sulla scelta della villa?

Sì, gli interessa molto.

Allora Brad Pitt tra le quattro ville a cui è stato associato il suo nome ha scelto villa Giona che include un'azienda agricola?

(silenzio). Ci tengo a dire che quello che mi dispiace è che basterebbe poco per far avere all'Italia un successo internazionale di gran lunga maggiore. E volevo dire che l'Alessandro Proto consulting viene apprezzata soprattutto per la sua discrezione, gradita soprattutto dagli americani. L'Italia nel mondo gode di una considerazione eccezionale: Brad Pitt una volta mi ha detto che da noi si respira cultura.


P.I. 00777910159 - © Copyright Il Sole 24 Ore - Tutti i diritti riservati