Addio a Rosario Messina, il padre del Salone del mobile

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 10 marzo 2011 alle ore 14:14.

Rosario Messina

Rosario Messina

È morto, stroncato da un malore mentre rientrava a casa in auto, Rosario Messina, presidente di Federlegno Arredo e titolare di Flou. Messina lascia la moglie Cettina e i figli Cristiana, Massimiliano e Manuela, impegnati nell'azienda di famiglia. Siciliano, si era trasferito in Brianza, dove aveva fondato la sua azienda nel 1978, ma il suo nome è legato anche al successo del Salone del mobile, che ha diretto in qualità di presidente di Cosmit dal 1999 al 2008, quando è diventato presidente di Federlegno. Il funerale sarà domani alle ore 14 a Seregno.

Nato ad Aci Castello (Catania) il 19 dicembre 1942, nel 2005 era stato proclamato cittadino
onorario di Meda, in Brianza. Primogenito di cinque figli, Messina è stato in Sicilia prima
alla Rinascente poi alla Zanussi come direttore commerciale. Nel 1978 ha fondando la Flou, azienda di Meda leader nella produzione di letti.

Tra i molti riconoscimenti ottenuti nel corso della carriera ci sono il premio "Industriale dell'Anno", il titolo di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana, il premio "Made in Italy Awards", la medaglia d'oro al merito industriale e nel 2009 la nomina a Cavaliere del lavoro. Nel 2006 ha ricevuto dalla città di Milano l'Ambrogino d'oro. Tra gli altri riconoscimenti ricevuti l'onorificenza di Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (2004) e il premio Imprenditore dell'anno di Ernst&Young del 2002.

TAGS: Brianza | Catania | Federlegno Arredo | Flou | Grande Ufficiale della Repubblica | Imprese | Milano | Zanussi

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by