Il lavandino diventa griffato

di Paola Guidi

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 novembre 2011 alle ore 09:18.

Se credete che il lavandino sia solo un elemento umile – sebbene utilissimo – della cucina, le ultime proposte delle aziende di arredamento vi faranno cambiare idea. Design e innovazioni tecnologiche hanno trasformato i lavelli in complementi d'arredo. Oggi il lavandino è firmato, ha forme, materiali e accessori originali e adatti alle attuali, splendide, organizzatissime cucine. E grazie alle attrezzature in dotazione, i nuovi lavelli diventano anche piani d'appoggio che consentono non solo di lavare, ma anche di "lavorare" gli alimenti e utilizzare le stoviglie con risparmio di tempo, gesti e spazio. Prima di passare in rassegna tipologie e prezzi, è utile prendere in esame le diverse versioni e gli accessori speciali che rendono i lavelli centri polifunzionali di lavoro.

Piani di lavoro
L'ultima tendenza, lanciata tra gli altri da Franke, Blanco, Foster e Falper, prevede una sola grande vasca rettangolare con piani scorrevoli in cristallo, legno, acciaio o materiale sintetico, che chiudono elegantemente il vano creando un'area di lavoro molto comoda. La serie Centinox di Franke, ad esempio, ha un perimetro interno dove scorrono i diversi accessori, compresa una piccola vaschetta per i residui dei cibi. Molto bella anche Culinary, un minicentro operativo con un portacoltelli, vano portarifiuti e, sopra la vaschetta, grande bacinella forata sospesa, per lavare frutta e verdura. Per l'angolo, Alpes Inox propone modelli che integrano da un lato il lavello con una o due vaschette, e dall'altro un piano di cottura con quattro fuochi. Molte aziende hanno anche modelli con sottostante vano per la raccolta differenziata dei rifiuti. E a proposito di questi ultimi, è utile e originale il lavello con il tritarifiuti InSinkErator, messo in comunicazione diretta con il foro per lo scolo, in modo da eliminare i residui organici riducendoli in polvere sottile. Per un monolocale, per una cucina particolare o per il terrazzo coperto, Foster propone Lavellotto, montato su un supporto in Inox, con doppia pattumiera, indipendente, ideale per concentrare i gesti e le operazioni poiché il lavello con due vaschette è dotato di portapiatti, taglieri e scolapasta, tutti scorrevoli.

I prezzi
I lavelli di acciaio Inox – i più diffusi – costano meno rispetto ai modelli in Corian e materiali compositi. Si consiglia però di evitare lavelli con prezzo molto basso, perché in questi casi di solito l'acciaio tende a essere scuro e opaco, e a macchiarsi di calcare; inoltre, avendo uno spessore minimo, si ammacca facilmente. In linea di massima, un lavello con una o due vasche e lo scolatoio, di buona qualità, senza rubinetto né accessori e di forma tradizionale, ha un costo che parte da circa 120-180 euro. Se si desidera un acciaio di alta qualità, argenteo, il prezzo aumenta di circa il 40%, ma l'acciaio resterà intatto a lungo. Le finiture speciali anti-impronta o con speciali trattamenti della superficie alzano ulteriormente il prezzo. I lavelli rotondi, o con vaschette sagomate, costano un po' più e quelli ad angolo partono da circa 300 euro. I lavelli in fireclay o vitreous china (porcellana) sono sempre più rari, costano molto e (dettaglio non trascurabile) pesano parecchio. Ma l'effetto-vintage può essere piacevole, soprattutto in ambienti rustici.

Le misure e le forme
La monovaschetta misura in genere 40-50 cm; una vasca con scolatoio 80-100 cm; poco di più la versione a due bacini senza scolatoio. Esistono poi versioni più ampie, fino a 115 cm. La scelta dipende non solo dallo spazio, ma anche dalla presenza o meno di una lavastoviglie. Bulthaup propone una serie di lavelli molto ampi, sino a 200 cm di larghezza e saldati al laser, perfettamente a filo del piano. Adatti a piccoli spazi sono invece i modelli ovali con bacini rotondi di Falper e Foster, che consentono anche una pulizia più facile. I lavelli più nuovi sono squadrati, con l'interno sagomato e linee in diagonale che riflettono in modo originale la luce.

TAGS: Alpes Inox | Bulthaup | Falper | Foster | Rifiuti

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by