Flou: «Collaboriamo con le università»

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 aprile 2014 alle ore 19:56.

«Il punto cruciale è rafforzare il legame tra mondo della formazione e quello delle aziende». Massimiliano Messina, presidente Flou, è particolarmente sensibile al tema della formazione. Il Polo di FederlegnoArredo, del resto, è gestito dalla Fondazione intitolata a suo padre, Rosario Messina. «Ci sono molti giovani in gamba, che hanno visione e passione – dice – e c'è ritorno di interesse verso i mestieri della tradizione. Ma spesso la mancanza di dialogo tra scuole e imprese rende la formazione poco utile alle esigenze del mercato». Oggi servono figure capaci di progettare e anche di vendere i prodotti: «Il sistema formativo – prosegue – prepara invece esperti solo in uno di questi campi». Inoltre, è difficile trovare artigiani capaci in grado di realizzare quel valore aggiunto che, dice Messina, «è imprescindibile per proporci sui mercati internazionali». Per questo da anni l'azienda lombarda, che fattura circa 30 milioni e dà lavoro a 120 dipendenti 8di cui 70 artigiani), ha avviato collaborazioni con cinque università in Italia e due istituti superiori locali, che prende forma in workshop, stage e progetti di ricerca.

TAGS: Flou | Lavoro | Massimiliano Messina |

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by