Anche bar e ristoranti si affidano alla progettazione online per ridisegnare gli interni dei propri locali

di Federico Schiano di Pepe

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 giugno 2014 alle ore 15:54.

Alcune settimane fa è stata lanciata su CoContest, sito di progettazione architettonica online, una competizione affascinante, inerente la ristrutturazione di un bar/ristorante al centro di Verona, proprio di fronte alla celebre Arena. La gara consisteva principalmente nella riprogettazione della zona bar, ed in particolare dell'ingresso e del grande bancone, con l'obbiettivo di sfruttare al meglio lo spazio disponibile ma anche di trasformare il look dell'ambiente rendendolo più moderno ed accogliente per la clientela.

Come suggerito dal committente il riferimento a cui designer ed architetti partecipanti si sono dovuti ispirare è lo stile della struttura di copertura del plateatico esterno, che è parte di una visione unitaria del Liston (cioè del grande marciapiede che ospita i plateatici dei locali con vista sull'Arena di Verona) concepita a suo tempo dal maestro Zeffirelli. Conclusosi il tempo messo a disposizione degli architetti per elaborare le proprie proposte è risultato vincitore il progetto realizzato dall'architetto bolognese Marco Facchini , che è stato capace di rimodernare il look del bancone ed in generale della zona bar senza però perdere il contatto con le architetture esterne tipiche della piazza. Da un lato, infatti, viene recuperato l'utilizzo del ferro e nello specifico della ghisa per un richiamo materico della struttura metallica esterna, dall'altro la proposta rifugge l'utilizzo di stilemi passati, conferendo un'immagine più contemporanea e dinamica alla sala centrale del bar. Si è invece piazzato al secondo posto il progetto realizzato dall'architetto brianzolo Guido Bigongiali, che si è ispirato ai materiali della città di Verona (come il marmo Rosa di Verona e il Botticino), all'illuminazione dei plateatici (con i suoi lampioni a sfera) e alle cromie dell'arena e dei prospetti che si affacciano sul "Liston". Completamente su di un'altra linea, infine, lo stile utilizzato dall'architetto peruviano C. Milagros León García, che ha creato un atmosfera più calda ed avvolgente alternando il legno, materiale con cui ha rivestito il bancone, al marmo dei pavimenti ed alle piastrelle dallo stile arabeggiante che compongono il mosaico della parete di esposizione.

TAGS: Architettura | Guido Bigongiali | Marco Facchini | Milagros León García | Verona

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by