Savills dà le pagelle al mercato del lusso di Londra, New York, Mosca e Hong Kong

di Alessia Pirolo

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 febbraio 2011 alle ore 00:31.

Savills dà le pagelle al mercato del lusso di Londra, New York, Mosca e Hong Kong (Corbis)

Savills dà le pagelle al mercato del lusso di Londra, New York, Mosca e Hong Kong (Corbis)

Mentre in tutto il mondo il settore immobiliare resta nell'incertezza, la fascia delle proprietà lusso a cresce. Giovedì 27 gennaio 2011 a Londra una giornata di studio organizzata dal netwiork immobiliare britannico Savills ha comparato i "prime market" di capitali ormai tradizionali per gli investimenti come Londra e New York con Mosca, Hong Kong e la Cina in generale. Proprietà milionarie sono in fase di sviluppo in tutto il mondo. A Londra il Lancasters e Henry Moore Court di Carlyle avranno prezzi sulle 3mila sterline a piede quadrato (10,76 mq). A New York i prossimi mesi vedranno l'apertura di 18 Gramercy Park South, West 12th Street e 150 Charles Street.

Nelle case di Richistan
Il mondo del settore immobiliare di lusso cresce, con dinamiche diverse rispetto a quelle delle case dei comuni mortali. Nella terra del Richistan (come l'ha chiamata il giornalista del Wall Street Journal Robert Frank nel suo libro inchiesta del 2007) vivono gli ultra milionari. L'agente immobiliare Savills ha analizzato le proprietà multimilionarie in quattro città: Londra, New York, Mosca e Hong Kong, dove il settore immobiliare di lusso sta tornando a crescere.

Londra è la più internazionale. Le ricerche delle agenzie immobiliari Savills mostrano come a Londra si sia verificato un aumento dei prezzi negli ultimi mesi dell'anno. Tra i motivi che spingono a comprare c'è la febbre delle "stamp duty": da aprile infatti le tasse da pagare sulle proprietà sopra il milione passeranno dal 4 al 5%. Entro marzo gli agenti immobiliari si aspettano un'impennata negli acquisti milionari, già saliti alla fine del 2010. Ci sono previsioni del 62% di acquisti di stranieri nel "prime market" per il 2011, ma sono già il 69% per le proprietà sopra i 10 milioni di sterline. Attira per la stabilità e la "time zone" favorevole. Stanno aumentando i compratori indiani, oltre ai classici mediorientali e russi. Si prevede un aumento dei prezzi del 33,4% nei prossimi 5 anni.

New York ha subito il calo maggiore dovuto alla crisi. Si evince dal fatto che dal 2005 al 2010 i prezzi sono aumentati solo dell'1%, in confronto al 26% di Londra, al 92% di Hong Kong e al 102% di Mosca. Da città più costosa, cinque anni fa quindi è diventata quella più "conveniente". Secondo Prime Douglas Elliman, la fine del 2010 ha visto una crescita dei prezzi delle proprietà di lusso, passati da 2.606 a 2.923 dollari allo "square foot" dal terzo al quarto trimestre. Il tempo medio sul mercato è passato da 240 giorni nel 2009 a 142 nel 2010.

Mosca ha un mercato di grandi picchi, ma anche volatile, come quello di Hong Kong. I prezzi delle proprietà milionarie sono andati in parallelo con quelli del petrolio. Qui le case si caratterizzano per le grandi dimensioni, apprezzate dai ricchi russi. Nell'ultimo anno c'è stata una crescita del 31% (la maggiore tra le quattro). Entro la fine dell'anno dovrebbero essere rilasciati sul mercato 500-600 appartamenti di gran lusso.

A Hong Kong i prezzi arrivano a 60mila dollari al metro quadro, è al momento la città più costosa nell'analisi. L'aumento è dovuto alla crescita di acquisti di lusso da parte di compratori dalla Cina continentale, arrivati al 17% nel 2009 (erano il 4% nel 2004). Progetti multimilionari sono tuttora in corso. L'anno prossimo a Hong Kong, dovrebbe essere completato il grattacielo residenziale 53 Stubbs Road, di Frank Gehry..


TAGS: Charles Street | Douglas Elliman | Esercizi commerciali | Frank Gehry | Henry Moore | Hong Kong | Londra | Mosca | New York | Richistan | Robert Frank | Savills

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by