A Ibiza il lusso resiste alla crisi

di Nicol Degli Innocenti

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 15 maggio 2013 alle ore 18:54.

Ibiza ha due facce e due anime: una è la "party island", nota per le sue notti brave, le discoteche e i disc-jockey superstar, l'altra è l'isola tranquilla, incontaminata e verde dove sono la natura e il mare a dominare. Altrettanto duplice è il mercato immobiliare dell'isola: chi vuole essere al centro della vita mondana e notturna può scegliere uno degli appartamenti affacciati sul porto di Eivissa, mentre chi preferisce la quiete opta per ville isolate sulle colline o le calette lontano dal centro più importante.
Al porto il fantasioso complesso con i balconi multicolore disegnato da Jean Nouvel batte ogni record con prezzi oltre gli 11mila euro al mq, mentre nuovi progetti di successo come White Angel, sempre a Marina Botafoch, hanno appartamenti a costi più contenuti che vanno dai 353mila ai 732mila euro.

L'altro mercato immobiliare invece riguarda le ville immerse nel verde o affacciate sul mare, oasi di tranquillità per chi magari frequenta lo stesso il Blue Marlin, l'Amnesia o uno degli altri locali "in" di Ibiza, ma vuole poi tornare al silenzio e alla privacy di una casa lontana dalla pazza folla. È questo il mercato, che va da 1,5 milioni di euro fino ai 10 milioni e oltre, che è andato crescendo in modo esponenziale negli ultimi tempi grazie all'interesse di acquirenti soprattutto stranieri e con il sostegno delle autorità locali, che privilegiano la qualità sulla quantità e sono ora più attente alla tutela ambientale.
«Ibiza è stata finalmente riconosciuta dagli acquirenti internazionali come una destinazione di lusso – spiega Maxim Rettich, direttore dell'agenzia immobiliare Lucas Fox di Ibiza –. Un vero paradiso del lusso con un verde incontaminato, acqua trasparente e spiagge di sabbia bianca protette da leggi molto severe».

Anche secondo Amanda Martí, direttrice dell'ufficio di Ibiza di Sotheby's International Realty, «l'interesse è soprattutto per la fascia alta del mercato, dove la domanda è elevata ma l'offerta limitata. I limiti alla nuova edilizia e la mancanza di terreni edificabili garantiscono un buon investimento». Alcune ville vengono affittate anche a 100mila euro alla settimana nel periodo estivo.
Un nuovo complesso residenziale tuttora in costruzione racchiude tutti gli elementi della nuova Ibiza: lusso ma con discrezione, rispetto della privacy, attenzione all'ambiente, rispetto della natura sia nei materiali utilizzati sia nelle scelte architettoniche. Calaconta è un complesso di 32 ville nella parte occidentale dell'isola, affacciate sull'omonima baia ma invisibili dalla spiaggia, tutte rivolte verso il tramonto che è uno dei più spettacolari di Ibiza. «Calaconta si basa su tre cose che per me rappresentano l'essenza di Ibiza: il mare, il verde e la roccia» spiega José Peman, ideatore del progetto.

Le dimensioni delle ville, 16 delle quali sono già costruite, variano dai 560 mq ai 1.300 mq. Gli interni possono essere personalizzati, ma tutte hanno terrazze, giardino e piscina privata e un senso di continuità tra dentro e fuori. L'architettura punta sulla semplicità e sull'integrazione nella natura: con un tocco le grandi porte-finestra a vetro scorrevoli spariscono all'interno dei muri, aprendo la casa al sole, all'aria e alla vista sul mare, sfumando i confini tra esterni e interni. I prezzi partono da 2,2 milioni di euro.
«Ci ho messo cinque anni a ottenere i permessi edilizi per costruire accanto a quello che è e resterà un parco naturale protetto, e sono stati concessi perché abbiamo dato garanzie sulla sostenibilità – spiega Peman –. È il primo complesso residenziale a Ibiza che utilizza l'energia geotermica per l'aria condizionata e il riscaldamento, oltre a riciclare l'acqua piovana. I muri sono di pietra scavata qui e poi scolpita a mano e le piante nel giardino, dalle palme agli ulivi, dai cipressi alla giacaranda, sono tutte del posto».

Calaconta è considerata una delle baie più belle di Ibiza, e a pochi passi dal complesso c'è la villa acquistata da Naomi Campbell. Data la presenza di celebrity, Calaconta punta a garantire la privacy e la sicurezza dei residenti e per questo ha un ingresso controllato da guardie 24 ore al giorno, mentre un servizio di concierge permette di chiedere dalla spesa all'idraulico, dall'indirizzo del miglior ristorante della zona a una barca per esplorare le oltre 70 calette della costa.
Secondo Peman, che ha già realizzato La Finca de Somosaguas, un complesso residenziale chiuso alle porte di Madrid, che ha avuto grande successo e conta Penelope Cruz tra i residenti, «la necessità di privacy e sicurezza è sempre più importante. Anche per questo abbiamo già venduto 17 case, tre delle quali a italiani. Chi viene a vederle di solito compra».

www.calaconta.es

TAGS: Amanda Martí | Angel White | Calaconta | Ibiza | Jean Nouvel | José Peman | Lucas Fox | Marina Botafoch | Maxim Rettich | Naomi Campbell | Penelope Cruz | Prezzi e tariffe | Sotheby's International Realty |

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by