A Londra il residenziale d'alta gamma si compra a partire da 750mila euro

di Enrico Bronzo

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 14 dicembre 2010 alle ore 15:14.

Nella foto l'interno di un appartamento del progetto Neo Bankside

Nella foto l'interno di un appartamento del progetto Neo Bankside

Ciò che sorprende di più visitando gli edifici residenziali di Londra è l'altezza dei soffitti. «Pensi - mi diceva lo scorso 25 novembre Mat Shenton, agente immobiliare di Knight Frank, una delle società più note nel segmento sul lusso - che in queste case disegnate da Lord Rogers i soffitti sono alti, addirittura, 2 metri e 70 centimetri», molto a quanto pare per un londinese poco per noi italiani.

Italiani forti acquirenti

Siamo a Londra, attaccati alla Tate Modern, sulla sponda sud del Tamigi, per visitare uno dei cantieri/progetti recenti realizzate nella capitale inglese.

Neo Bankside

La firma di Richard Rogers, premio Pritzker, il Nobel dell'architettura, costa fino a 6 milioni di euro (il costo degli appartamenti parte da 3,6 milioni di euro). Questo la cifra media da sborsare per acquistare uno dei cento appartamenti in costruzione divisi in quattro palazzine, due da 12 piani, una da 18 e una da 24. In tutto sono 199 appartamenti di cui 83 venduti. A comprarli, nella metà dei casi, sono stranieri: asiatici (Hong Kong, Singapore, Malaysia), russi e arabi in testa, spesso per i propri figli che vanno a studiare a Londra che resta uno degli ombelichi del mondo. È la domanda estera a tenere a galla il mercato londinese del lusso che difficilmente ha battute d'arresto.

L'avanzata degli arabi

Ancora Neo Bankside

Altre due cose che colpiscono delle abitazioni di Neo Bankside sono la progettazione delle stanze fronte strada, a pianta triangolare, e l'assenza di tende, scelta che favorisce la luminosità degli ambienti a discapito della privacy degli abitanti. La fermata della metropolitana più vicina è a sei minuti a piedi. Le fine lavori sono, rispettivamente, questo mese per la prima torre da 12 piani, la prossima primavera per l'altra e inizio 2012 per le torri più alte. Come a Milano c'è la "deadline" dell'Expo per la conclusione di un progetto a Londra c'è quella delle Olimpiadi previste nell'estate 2012. Formalmente l'acquisto non è in piena proprietà ma in diritto d'uso per 999 anni, praticamente lo stesso. Negli spazi comuni sono previste sale da the, spa, area wi-fi per internet e sicurezza 24 ore su 24. Il posto auto in garage costa 96mila euro. Le spese condominiali ammontano a 50 euro al metro quadrato l'anno.

Béziers

Il secondo edificio visitato si trova nella City e non ha parcheggio (solo 20 posti), una soluzione che per chi viaggia in taxi o in metropolitana non è un problema. Il palazzo si chiamo Bézier ed è composto da due torri di 14 e 15 piani. Gli appartamenti ai pieni alti hanno le vetrate curve e sono pensati come una stanza dopo l'altra, come nella casa dov'è vissuto Victor Hugo a Parigi in Place des Volges.

Nel complesso già ultimato i prezzi partono da 850mila euro fino 1,45 milioni di euro. Dalla terrazza sul tetto si vedono sulla destra i palazzi della City e sullo sfondo, a sinistra, il quartiere olimpico. La fermata della metro è Old street. Gli appartamenti in tutto 127 di cui 69 venduti. In bagno c'è la tv, gli elettrodomestici sono Siemens. Gli acquirenti vengono da Singapore, Cina, Inghilterra e Grecia. Nei pressi dell'edificio ci sono le zone di Hoxton e Shoreditich molto alla moda. Le spese condominiali ammontano a 39 euro al metro quadrato l'anno. A piano terra c'è una palestra.

A Chelsea

L'ultimo complesso visitato per voi è Bramah, prima fase di Grosvenor waterside. Siamo a Chelsea, accanto a un enorme area ex militare in corso di riqualificazione (Chelsea barracks partnership tra Pimlicon road e il Chelsea bridge road) di cui vi terremo informati sugli sviluppi). Anche qui soffitti bassi (per noi italiani) 2,5 metri ma stanze ampliate grazie all'intelligente utilizzo del vetro nelle pareti. Prezzi da 1,17 milioni di euro per le due camere che salgono a 1,19 milioni di euro per le tre camere perché di fatto i metri quadrati sono gli stessi. Il monolocale da 50 metri quadrati viene 750mila euro. Dei cento appartamenti della prima fase - iniziata nel 2005- 70 sono stati venduti mentre 30 sono ancora disponibili. La seconda fase verrà ultimata a gennaio/febbraio del prossimo anno, la terza e ultima nel giugno/luglio, per le Olimpiadi. A cui seguirà una quarta fase da 250 appartamenti che si sommeranno ai 700 delle tre fasi precedenti. Tra gli acquirenti ci sono molti arabi.

Le agenzie immobiliari specializzate nell'alto di gamma: www...

knightfrank.co.uk;

savills.co.uk;

stirlingackroyd.com;

hamptons.co.uk;

sothebysrealty.com;

chestertonhumberts.com;

TAGS: Chelsea | Cina | Inghilterra | Lord Rogers | Mat Shenton | Pimlicon | Prezzi e tariffe | Richard Rogers | Singapore | Victor Hugo

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by