Casa specchio della società: crescono le domande di mutuo da parte di coppie omosessuali

di Giovanna Mancini

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 febbraio 2012 alle ore 15:40.

PierFrancesco Favino, Luca Argentero nel film "Saturno contro" (Olycom)

PierFrancesco Favino, Luca Argentero nel film "Saturno contro" (Olycom)

Se è vero che la casa è uno dei beni a cui gli italiani tengono di più, a sua volta osservare e analizzare il mondo che ruota attorno all'abitazione si rivela spesso uno specchio efficace per comprendere i cambiamenti della nostra società. Così, mentre l'Italia si divide sul riconoscimento dei matrimoni tra omosessuali e a Milano la Giunta del Sindaco Pisapia viene aspramente criticata dal mondo cattolico per la decisione di estendere il fondo anticrisi anche alle coppie di fatto e omosessuali – le scelte e i comportamenti delle persone evolvono più rapidamente delle leggi che li governano.

Una conferma arriva da una recente indagine realizzata da Mutui.it , secondo cui cominciano ad affermarsi richieste di finanziamento per comperare casa da parte di conviventi dello stesso sesso. Certo si tratta ancora di un piccolo segmento di mercato, come precisa l'a.d. di Mutui.it Alberto Genovese, e tuttavia sono numeri significativi nel descrivere una tendenza in atto, favorita, precisa l'a.d. «dall'anonimato garantito da un broker online come siamo noi, che elimina le esitazioni di molti di fronte alla prospettiva di rivolgersi di persona a una banca».

Secondo l'indagine, nel 2011sono state oltre 16mila le domande di mutuo inviate alle banche da coppie omosessuali: il 65% delle richieste riguarda prestiti per acquistare la prima casa, il 12% richieste di surroga e il 7% richieste di ristrutturazione. Piuttosto elevata la cifra media del finanziamento, attorno ai 190mila euro (il 75% del costo dell'immobile da comprare), ovvero il 18% circa in più rispetto al valore medio di un mutuo per la prima casa. Si tratta soprattutto di coppie di uomini (il 58% contro il 42% di convivenze femminili), di età media attorno ai 40 anni, che chiedono soprattutto finanziamenti con tasso variabile (51%) e della durata di oltre 25 anni.

TAGS: Alberto Genovese | Italia | Mutui

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by