Ville a palafitta senza crisi nella Città del sole di Roma

di Giulia del Re

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 19 aprile 2013 alle ore 09:21.

Chiusura lavori a giugno e vendite quasi completate sulla carta per la Città del sole, il complesso residenziale in classe energetica A costruito nel cuore di Roma. Il progetto, che nasce dalla trasformazione di un'area da tempo dismessa e sede di un ex deposito dell'Atac (azienda capitolina del trasporto pubblico locale), si sviluppa a pochi passi da piazza Bologna, quartiere universitario della capitale, è stato promosso nel 2010 da Hines Italia Sgr e l'Istituto nazionale per la Previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi) con un investimento di 90 milioni, ed è sviluppato da Parsitalia Real Estate su progettazione dello studio Labics.
La riqualificazione di 11.800 metri quadrati prevede la realizzazione di un complesso residenziale, direzionale e commerciale con vari servizi pubblici, tra cui una biblioteca. Saranno consegnati entro l'estate 72 appartamenti in classe energetica A, realizzati all'interno di una torre di 9 piani (11 su piano stradale): monolocali, bilocali e trilocali, con servizi e balconata, che sono stati venduti per oltre il 70% su carta.

I prezzi variano in base a piano ed esposizione: oscillano tra i 6.850 e i 10mila euro al metro quadrato, mentre ogni appartamento ha un taglio compreso tra i 38 e gli 84 metri quadrati. L'alloggio più grande, all'ultimo piano, è stato venduto per circa 840mila euro.
Discorso a parte per le 9 ville in costruzione, adiacenti alla torre e sospese 12 metri sul livello stradale, grazie a un sistema a palafitta: si sviluppano su due livelli, più un terrazzo privato sul tetto. In totale, finora ne sono state vendute su carta sei e saranno consegnate a fine estate: i tagli vanno dal trilocale in su e il prezzo di partenza è di 7.500 euro al metro quadrato.

A giudicare dalle vendite su carta, sembra che questo complesso residenziale eco-sostenibile nel cuore della città non soffra la crisi immobiliare, che sta invece colpendo altre zone di Roma e tipologie residenziali.

Come conferma il personale del Gruppo Volpes case, che sta curando la vendita degli appartamenti, «l'esperimento della Città del sole non conosce crisi perché è pressoché unico nel suo genere: appartamenti di nuova costruzione e in classe energetica A proprio nel cuore di Roma. Quando nel centro della città si trovano prevalentemente immobili di vecchia costruzione e spesso non adeguati dal punto di vista energetico». Insomma, giocano a favore del progetto immobiliare il look innovativo rispetto al contesto (un sistema di palafitte a doppia facciata in muratura e pannelli di alluminio), le caratteristiche energetiche (pannelli fotovoltaici, solare termico, caldaie a biocombustibile) e la location a pochi passi dal centro storico, ben collegata con la linea metro B.

Nell'area sono previsti anche nuovi uffici (4.220 mq), attività commerciali (2.140 mq), parcheggi pubblici e privati e nuovi servizi a disposizione dei cittadini. «Abbiamo messo a disposizione del quartiere un'area moderna ad alta concentrazione tecnologica – ha commentato Mario Miano, direttore generale Parsitalia Real Estate –, punti di ritrovo, piazze con numerosi spazi verdi e una serie di piccoli negozi che creeranno una piacevole via di passeggio. Per il progetto ci siamo affidati ai giovani architetti dello studio Labics che hanno fatto sicuramente un ottimo lavoro se si pensa che le residenze della Città del sole sono state premiate come Migliore Opera di Riqualificazione in Italia nel 2010».

TAGS: Atac | Gruppo Volpes | Hines Italia Sgr | Istituto nazionale per la Previdenza dei giornalisti italiani | Mario Miano | Parsitalia | Prezzi e tariffe | Roma

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by