Londra, Carlyle prepara otto appartamenti di superlusso

di Nicol Degli Innocenti

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 15 ottobre 2013 alle ore 08:48.

L'opportunità di diventare vicini di casa della famiglia reale inglese non capita spesso. Ora un progetto unico di trasformare un edificio storico e tutelato dalle Belle Arti in appartamenti ha appena avuto il via libera delle autorità londinesi, dando a pochi eletti la possibilità di essere gli unici a vivere letteralmente accanto allo splendido palazzo reale di St James's.
L'edificio è il n.88 di St James's Street, che si affaccia sull'omonimo palazzo reale costruito nel 1531 da Enrico VIII e utilizzato come residenza reale dai tempi di Anna Bolena fino a Guglielmo IV oltre tre secoli dopo. Anche se sua nipote, la Regina Vittoria, poi decise di trasferirsi a Buckingham Palace a pochi metri di distanza, il palazzo di St James's resta il simbolo della monarchia e la sede utilizzata per le cerimonie più importanti della famiglia reale.

Il palazzo al numero 88 di StJames's Street, acquistato dal Carlyle Group, verrà ora trasformato in otto appartamenti di lusso e di grande metratura dal gruppo Caraeno. Il progetto prevede la creazione di due superattici che si svilupperanno su due piani, con terrazze panoramiche su St James's e sul parco. Un appartamento tutto su un piano avrà la bellezza di 15 balconi con vista, mentre il più grande, di quasi mille metri quadri, si svilupperà su tre piani e al piano nobile potrà vantare uno dei salotti più grandi di tutta Londra.

Nel sottosuolo verrà creato un parcheggio privato per i residenti, cosa più unica che rara nel centro di Londra. I prezzi degli appartamenti non sono stati ancora stabiliti, ma la cifra indicativa è tra le 40 e le 45mila sterline al metro quadro. A questo prezzo è stato venduto di recente l'attico del Walpole Mayfair, palazzina a due passi dal Ritz Hotel di Piccadilly e a poca distanza da St James's.

Il palazzo al n.88 è unico, ma fa parte di un progetto di rilancio residenziale della zona di St James's, finora destinata soprattutto ad uffici. The Crown Estate, che possiede il terreno e gli edifici di questa zona "reale", sta investendo infatti 500 milioni di sterline per ristrutturare edifici storici e trasformare uffici in abitazioni, oltre a creare una nuova zona pedonale con negozi. L'obiettivo è trasformare una strada che ora la sera si spegne in un quartiere più vivace e vivo, ma non per questo meno degno di un re.

TAGS: Anna Bolena | Arte | Caraeno | Carlyle Group | Enrico VIII | Guglielmo IV | Londra | The Crown Estate

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by