In vendita la casa dove visse Puccini per 450mila euro

di Tiziana Minelli

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 agosto 2014 alle ore 16:23.

La casa dove visse Giacomo Puccini

La casa dove visse Giacomo Puccini

Oggi è poco più di un casolare di campagna da ristrutturare. Ma in passato la casa di Caprino Bergamasco, in provincia di Bergamo, è stata per alcuni mesi il rifugio del compositore Giacomo Puccini. Il complesso è attualmente in vendita al prezzo di 450mila euro. L'annuncio è stato pubblicato su Immobiliare.it.

Per narrare le vicende di questo casolare però bisogna raccontare la storia di Puccini, della sua amata Elvira e dei periodi trascorsi in quest'angolo di collina. Una storia fatta di arrivi, partenze e ritorni che è stata descritta anche in un libretto scaricabile sul sito del comune.

Le vicende del compositore lucchese Puccini e di Caprino Bergamasco si snodano fra il 1884 e il 1887. Anni cruciali per l'affermazione del giovane musicista segnati dal lavoro per l'editore Ricordi, dalla stesura delle prime opere e dalle singolari vicende familiari. Puccini soggiornò a Caprino per la prima volta nel 1884 quandò andò a trovare l'amico e librettista Ferdinando Fontana. Si ricordò di questo luogo quando si trovò coinvolto nella storia con Elvira Bonturi. Il musicista si era infatti innamorato di una donna che però era già madre e moglie di un noto droghiere di Lucca. La situazione si complicò ulteriormente nel 1886 quando Elvira si accorse di essere incinta del compositore. Nel luglio, quando la gravidanza non poteva più essere nascosta, Puccini decise di fuggire insieme alla sua amata. Con l'aiuto di Fontana si nascose a Caprino in una locanda della famiglia Rubini. Qui fra pace e tranquillità, nonostante le chiacchiere di paese per questa famiglia poco comune, su un pianoforte preso in affitto, Puccini iniziò la stesura di Edgar mentre Fontana lavorava al libretto. Ripartiti poco prima del parto, Elvira e Giacomo Puccini tornarono a Caprino nel 1887 insieme al piccolo Antonio. Questa volta però andarono a vivere a Formorone, nella casa attualmente in vendita, in un appartamento affittato dalla famiglia Ulietti. Vi si trattennero per alcuni mesi e qui Puccini riuscì a terminare la stesura di Edgar.

La proprietà che si trova sul mercato risale al 1700-1800 ed è composta da due fabbricati e da un terreno agricolo in posizione collinare. I discendenti della famiglia con cui ebbe a che fare Puccini hanno mantenuto attiva la tradizione di affitta camere fino a pochi anni fa. Ora queste mura attendono un acquirente che abbia voglia di trasformarle in una struttura ricettiva al passo con i tempi. Senza però dimenticare la storia della musica che in questi luoghi è stata scritta.

TAGS: Bergamo | Elvira Bonturi | Ferdinando Fontana | Giacomo Puccini | Musica | Ricordi | Rubini | Ulietti

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by