La villa di Bulgari venduta per 6 milioni di euro: diventerà un hotel di «superlusso»

di E. Sg.

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 ottobre 2014 alle ore 14:21.

È stata venduta villa Godilonda a Castiglioncello, che fu dei gioiellieri Bulgari. Ad acquistarla, dopo sette anni di abbandono, è stata un imprenditore dell'Est Europa per 6 milioni di euro, spiega la società immobiliare Lionard Luxury Real Estate che l'ha trattata: a breve inizieranno i lavori di ristrutturazione per farne un alberghi extra lusso.

Non mancano le premesse perché la location, a picco sul mare toscano, possa diventare un hotel “super-esclusivo”. A partire dalla sua storia: sembra, infatti, che sia stato Gabriele D'Annunzio a darle il nome di Godilonda, dopo averci trascorso una notte “di amore e di incanto” agli inizi del Novecento. Nel dopoguerra, poi, la villa diventerà la residenza estiva della famiglia dei gioiellieri Bulgari, per poi essere trasformata, negli anni Ottanta, in un albergo dove hanno soggiornato grandi personaggi del cinema italiano, che erano soliti frequentare Castiglioncello: da Marcello Mastroianni a Vittorio Gassman e Walter Chiari. Nel 2007, la definitiva chiusura.

Costruita sulla punta estrema di un promontorio da cui si gode un paesaggio mozzafiato, la villa è costituita da un edificio principale di mille metri quadrati con 26 camere, un giardino d'inverno e una Spa dove praticare sauna, massaggi e bagno turco. Novemila metri quadri di parco a macchia mediterranea, una spiaggia privata e la possibilità di realizzare un eliporto completano la proprietà. Dopo il degrado di questi lunghi anni, la villa potrà tornare a vivere e contribuire a rilanciare a livello internazionale una delle più belle località balneari della Toscana.

TAGS: Bulgari | Cinema | Gabriele D'Annunzio | Lionard Luxury | Marcello Mastroianni | Società per Azioni | Toscana | Vittorio Gassman | Walter Chiari

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by