Restyling di Malpensa terminal 1 in vista di Expo: nuova galleria commerciale da 46 negozi

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 novembre 2013 alle ore 19:06.

Malpensa si rinnova completamente in vista dell'Expo 2015. Il Terminal 1, riferisce una nota di Sea, sarà completato e tutte le aree in funzione dal 1998 saranno rifatte per adeguarle al layout dei nuovi spazi. Il Terminal 1 raggiungerà così una superficie totale di 350 mila metri quadri, avrà 90 gates di imbarco e fino a 270 banchi check-in con 41 pontili mobili (loading bridges). Prevista anche la realizzazione di nuova galleria commerciale.

I negozi saranno accessibili da tutti i passeggeri, sia a quelli destinati ai voli Schengen che a quelli non-Schengen. Il restyling del Terminal 1, specifica ancora la società che gestisce gli aeroporto di Milano, interesserà un'area di 18 mila mq e le zone d'intervento saranno il salone degli arrivi, il piano check-in e l'atrio di accesso all'aeroporto dalla stazione ferroviaria. L'investimento totale per trasformare in realtà il progetto architettonico realizzato da Gregorio Caccia Dominioni é pari a 28 milioni di euro.

La novità, prima in assoluto per gli aeroporti italiani, è che il terminal potrà accogliere contemporaneamente 2 Airbus A380, imbarcando i passeggeri attraverso 3 pontili (uno per il ponte superiore e due per il ponte principale). Il nuovo aeroporto di Malpensa sarà caratterizzato da forme aerodinamiche, realizzata in acciaio e vetro, con pavimenti in marmo e rivestimenti esterni in zinco-titanio.

La nuova galleria commerciale sarà il fiore all'occhiello del nuovo aeroporto. Con i suoi 13.000 mq e i suoi 46 nuovi spazi commerciali, tra cui un duty free di circa 2.500 mq, sarà tra le più grandi d'Europa, portando l'offerta complessiva retail delle partenze a 23.000 mq con circa 100 esercizi tra ristoranti, bar e negozi, a sottolineare la strategia di Sea che, in linea con le best practices mondiali, sta sviluppando fortemente l'offerta retail dei suoi aeroporti. Il design della nuova galleria commerciale sarà fortemente italiano e renderà omaggio a Milano richiamando esteticamente la Galleria Vittorio Emanuele. Accoglierà i maggiori brand del lusso mondiali che saranno tutti concentrati nella piazza del lusso: da Bulgari, Armani, Ermenegildo Zegna a Etro, Ferrari Store e Gucci; da Hermes, Montblanc a Salvatore Ferragamo. La nuova galleria diventerà a tutti gli effetti una meta da raggiungere e non solo una zona di passaggio.

Numerosi saranno anche i servizi tecnologici che i passeggeri potranno utilizzare. Ad esempio le nuove «APP» ufficiali dell'aeroporto di Milano Linate e Milano Malpensa, che accompagnano i passeggeri fornendo informazioni sullo stato del traffico lungo le principali arterie della città, la situazione aggiornata del trasporto pubblico locale e lo stato del trasporto ferroviario, oltre alle informazioni sui voli, il nastro di riconsegna bagagli, l'area check-in e il gate, le condizioni meteo e la valuta della città di destinazione.

TAGS: Alan Parsons Project | Armani | Borsa Valori | Bulgari | Ermenegildo Zegna | Gregorio Caccia Dominioni | Gucci | Milano | Mon Blanc | Salvatore Ferragamo | Sea | Trasporti e viabilità

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by