Gli operatori continuano a puntare sulla Germania: investimenti record anche nel 2014

di Evelina Marchesini

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 febbraio 2014 alle ore 19:07.

Gli investitori continuano a puntare sulla Germania, dove residenziale, uffici e commerciale non accennano a passare di moda nei portafogli dei "big buyers". Mentre altre piazze sono soggette a saliscendi nelle preferenze d'acquisto, come per esempio i Paesi del Nord Europa che evidenziano un appeal inferiore rispetto agli ultimi due anni o la Spagna che torna a essere un'occasione d'acquisto, le sei principali città tedesche restano salde nelle proprie posizioni. E secondo gli addetti ai lavori il 2014 continuerà a essere un anno eccezionale per la Germania.

«Il mercato degli investimenti in proprietà commerciali nelle città tedesche nel 2013 ha totalizzato oltre 30,8 miliardi di euro – spiegano da Bnp Paribas real estate – con un'accelerazione di oltre il 21% rispetto al 2012». In prima linea nelle preferenze di investimento da tutto il mondo ci sono gli uffici, che rappresentano il 44% del totale e che hanno attratto oltre il 25% di capitali in più rispetto al 2012. Vengono subito dopo gli asset retail, con un peso nei portafogli complessivi di circa il 29% e con una crescita del 14% su base annua, seguito dalla logistica con 2,76 miliardi di euro di investimenti (+9%): un risultato, questo, considerato dagli operatori come molto positivo, in quanto davvero vicino ai record degli anni d'oro 2006-2007. I dati di Inrev (che riunisce gli investitori in prodotti real estate non quotati) parlano chiaro: la Germania continua a essere sopravvalutata nei portafogli, anche nelle intenzioni di investimento del 2014, supportata sia da una forte domanda domestica sia estera. «La Germania resta la piazza europea top per eccellenza – spiegano da Inrev – con il 58,3% degli investitori e ben il 70,5% dei fund manager che hanno intenzione di fare acquisti nel Paese nel 2014».

Perchè la Germania continua ad attrarre gli investitori? E cosa cercano esattamente? Il mercato in pratica si autoalimenta: le proprietà di grande pregio in top location scarseggiano, la domanda è elevata, i prezzi continuano a salire. La prova del nove è il fatto che, anzichè essere un mercato di transazioni frammentate, quello tedesco si continua a distinguere per la prevalenza di acquisti di singole proprietà di grandi dimensioni, che pesano per il 75% del totale. Da sottolineare che nell'intero 2013 gli investimenti stranieri hanno pesato per oltre il 33% del totale e che il mercato tedesco, a differenza di altre piazze, offre l'opportunità di diversificare in almeno sei principali città: Berlino, Colonia, Dusseldorf, Francoforte, Amburgo e Monaco.

Un'altra caratteristica peculiare del mercato tedesco è l'elevato appeal del mercato residenziale come asset di investimento dei grandi operatori. In Germania infatti prevale la proprietà degli asset residenziali da parte di grandi operatori professionali che li affittano alle famiglie, con un'elevata flessibilità e garanzia dei rendimenti. Ecco perchè, oltre agli investimenti in proprietà commerciali, nel 2013 hanno brillato anche quelli nel residenziale, con 14,7 miliardi di big deal da parte di operatori professionali. Dopo il rally del 2012, gli investimenti residenziali nel Paese hanno continuato a crescere nel 2013 arrivando a toccare quota 14,72 miliardi di euro, in rialzo del 29% rispetto all'anno prima. «Solo nel 2005 e nel 2007 si sono registrati livelli tanto alti – spiega Andreas Völker, managing director di Bnp Paribas real estate in Germania –. Un forte contributo a questo risultato è arrivato dalle grandi operazioni di valore superiore ai 100 milioni di euro». Come l'acquisizione del 91% delle azioni della Gsw2 AG da parte di Deutsche Wohnen in un accordo del valore di 3,3 miliardi di euro. La seconda maggiore operazione per valore è rappresentata dalla vendita di oltre 29mila unità di proprietà di Gbw Bayern per più di 2,2 miliardi di euro a Patrizia AG, società a capo di un consorzio che comprende diversi fondi pensione tedeschi, fondi di previdenza e casse di risparmio. Investitori, questi, che continuano a fare la parte del leone nel mercato tedesco.

TAGS: Andreas Völker | Bnp Paribas | Borsa Valori | Deutsche Wohnen | Gbw Bayern | Germania | Investimenti delle imprese | Patrizia AG

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by