Il calcolatore aggiornato della cedolare sugli affitti

Il conteggio tiene conto della riduzione dal 15 al 10% dell'aliquota applicata in caso di contratto concordato, così come previsto dal Dl approvato dal Governo 12 marzo 2014. Si tiene anche conto della riduzione dal 15% al 5% della deduzione forfettaria per i contratti d'affitto a tassazione ordinaria (non in cedolare), entrata in vigore dal 1° gennaio 2013.
Libero  Concordato 




%
% (Nota 1)
% (Nota 2)
Nota 1: Informazioni su addizionale comunale
Nota 2: Informazioni su addizionale regionale
Leggi: nota metodologica

Nota metodologica

Con il regime ordinario, negli affitti a canone libero l’imponibile è rappresentato dal 95% del canone pagato dall’inquilino;
negli affitti a canone concordato l’imponibile è rappresentato dal 66,5% del canone pagato dall’inquilino;
Nel caso della cedolare invece l’imponibile è pari all’intero canone pattuito nel contratto, sia libero sia concordato;

Calcolatore elaborato da Cristiano Dell’Oste

Trova Casa
annunci immobiliari
powered by